m.o.r.e. Cabin

Architetto
Kariouk Associates
Posizione
Wakefield, Québec, Canada | View Map
Anno Progetto
2021
Categoria
Alloggi Privati
Storie Di
Kariouk Associates
Scheda Tecnica Prodotto

ElementoMarchioProduct Name
Wood FireplaceStûv
FlooringForbo Flooring Systems
Marmoleum Slate e3745 Cornish grey
Doors and Windows: Aluminum, Double GlazedElite
Horizon
Interior lightingJuno
Integral LED Track Lighting
ProduttoriDiamond Steel Roofing
Interior walls & ceiling: CLT (3-ply)Zublin Timber

Scheda Tecnica Prodotto
Wood Fireplace
Flooring
Marmoleum Slate e3745 Cornish grey per Forbo Flooring Systems
Doors and Windows: Aluminum, Double Glazed
Horizon per Elite
Interior lighting
Integral LED Track Lighting per Juno
Produttori
Interior walls & ceiling: CLT (3-ply)

Rifugio m.o.r.e.

Kariouk Associates come Architetti

Il paradigmatico cottage nordamericano è romanticamente rappresentato da una casetta di legno in mezzo alla natura. Tuttavia, i cottage tipici sono versioni "boschive" di case suburbane dotate di ogni comodità moderna. Questi edifici sostengono il mito secondo cui l'apparenza di essere un tutt'uno con la terra equivale a un impatto ridotto sull'ambiente.

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy

Il rifugio m.o.r.e. inverte quest'idea grazie alla sua separazione dal paesaggio e alla sua costruzione più sostenibile rispetto agli altri cottage. Questo svelamento delle finzioni ecologiche non è cinico, ma ottimista: mentre gli ambienti organici vengono degradati, ciò che rimane può essere sfruttato in modo più responsabile.

A tal fine, il rifugio m.o.r.e. tocca la terra con leggerezza:
- Interpretando la legge in modo creativo per sostenerne i principi.
- Riducendo le dimensioni delle fondamenta grazie a un montante in acciaio.
- Struttura in legno lamellare a basso consumo (CLT).
- Ottenendo una maggiore resistenza alla trazione grazie a una struttura "piegata".
- Alimentazione off-grid e riscaldamento ad alta efficienza.
- Creazione di una casa per i pipistrelli in via di estinzione.

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy

Interpretare la legge con finezza
Le norme urbanistiche richiedevano una distanza di 30 metri dal lago. Nel progetto è stata incorporata una parete rocciosa in corrispondenza di tale limite, mentre gli approcci costruttivi convenzionali avrebbero comportato un'esplosione.

Per ridurre al minimo i danni alla collina e alla foresta, è stata ottenuta una variante urbanistica che ha permesso alla parte anteriore del rifugio m.o.r.e. di librarsi al di sopra della linea dei 30 metri.

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy

L'albero
La soluzione tecnica al problema ambientale prevedeva un unico basamento in calcestruzzo e un "albero" in acciaio posizionato all'interno dell'arretramento richiesto.

Evitare una fondazione convenzionale di grandi dimensioni ha preservato il bacino idrografico ed evitato l'erosione, così come l'elevazione della zona di costruzione. Anche l'uso di calcestruzzo ad alta intensità di carbonio è stato ridotto per ottenere una minore impronta di carbonio.

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy

m.o.r.e. più di un modo per scuoiare una casa
Il rifugio m.o.r.e. è costruito con pannelli CLT e travi in legno lamellare di provenienza adeguata.

Il CLT è stato fresato fuori dal cantiere e poi issato in posizione, evitando di danneggiare il paesaggio con le manovre dei macchinari edili.

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy

Cabina-come-trave
Le considerazioni ambientali del rifugio m.o.r.e. hanno portato all'innovazione strutturale. La nostra sfida è stata quella di sviluppare una strategia strutturale che utilizzasse pannelli CLT a sbalzo come risposta alla variante urbanistica che abbiamo ottenuto; il CLT è fondamentalmente impiegato in sezioni verticali/compressive, non orizzontalmente in tensione.

Il CLT convenzionale a 5 strati è troppo pesante per sostenersi su campate più lunghe. La soluzione ha utilizzato un CLT a 3 strati più sottile, con una capacità strutturale garantita dalla "piegatura" (proprio come la carta che acquista forza quando viene piegata).

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy

Fuori rete
La casa è alimentata a energia solare.

Il cottage sopraelevato cattura più brezze e ha un'eccellente ventilazione incrociata. Il calore è fornito da una stufa a legna "green carbon" ad alta efficienza. Il buon valore R e il comfort termico sono garantiti dalla massa del CLT, mentre gli infissi precisi garantiscono l'ermeticità.

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy

Invitare i vicini
Uno degli obiettivi della casa era quello di creare un alloggio esteso per i pipistrelli marroni in via di estinzione. Le capsule per pipistrelli sono state integrate nell'albero per garantire la sicurezza dai predatori che si arrampicano e una chiara via di fuga verso il lago.

*"m.o.r.e." è l'acronimo dei nomi delle nonne dei clienti, che hanno saputo fare di più con meno, e con grazia.

Team:
Appaltatore generale: GPL Construction
Ingegnere strutturale: Daniel Bonardi Consulting Engineers
Consulente per il legno pesante: StyxWorks
Assemblaggio di legname pesante: Laverty Log Homes
CLT, Glu-Lam e acciaio speciale: Zublin Timber

photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy
photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy
photo_credit Scott Norsworthy
Scott Norsworthy
Caption
Caption
Caption

Materiale Utilizzato:
1. Rivestimento della facciata: Acciaio, Profilo a diamante - Grigio ardesia, Tetto in acciaio a diamante.
2. Pavimenti: Marmoleum, Pavimento in ardesia - Grigio Cronish e3745, Forbo
3. Porte: Alluminio, Horizon - Doppio vetro, Elite Windows
4. Finestre: Alluminio, Horizon - Doppio vetro, Finestre Elite
5. Tetti: Acciaio, Profilo Diamond - Grigio Ardesia, Tetto in acciaio Diamond
6. Illuminazione degli interni: Illuminazione a binario LED integrale, Juno
7. Mobili da interno: Mobili antichi e personalizzati 
8. Pareti interne e soffitto: CLT (3 strati), Zublin Timber
9. Camino a legna: Stuv 30, Stuv America

Read story in EnglishEspañolFrançaisPortuguês and Deutsch

Featured Projects
Latest Products
News